Normativa

Testamento biologico in arrivo sul fascicolo sanitario ligure

Ma se il fascicolo sanitario non esiste e non esisterà cosa dobbiamo pensare??

Di seguito l’articolo apparso su Repubblica di oggi 31.12.17. Quanto meno il dubbio è: ma se il fascicolo sanitario non ha speranze di vedere la luce… il testamento biologico come fa ad entrarci dentro? Disguido o demagogia? I Medici che vogliono innanzitutto tutelare i propri pazienti cosa devono rispondere a chi chiede informazioni?

 

Ci sarà anche il testamento biologico, nel fascicolo sanitario elettronico in Liguria, così come prevede la legge sulle disposizioni del fine vita, appena approvata in Parlamento. «Sono un amministratore, devo applicare la legge: e la Liguria applicherà la legge » , determina Sonia Viale, vicepresidente della Regione Liguria e assessora alla Sanità, Lega Nord. E aggiunge: «Se fossi stata in Parlamento, invece, avrei votato compattamente con la mia parte politica ( che ha votato contro la legge, ndr). Ma qui sono un amministratore e il mio compito è applicare la legge, così come ho fatto con quella sui vaccini. Per gli assessori non è prevista obiezione di coscienza » . L’introduzione del fascicolo sanitario elettronico sarà piuttosto lenta, su questo la Liguria sembra piuttosto allineata alle altre regioni italiane. Sonia Viale pone un obiettivo: « Puntiamo ad arrivare alla copertura del 10% degli iscritti all’anagrafe sanitaria regionale, entro la fine del 2018 » .
L’articolo integrale su Repubblica in edicola e su  Repubblica +

http://genova.repubblica.it/cronaca/2017/12/31/news/la_regione_liguria_accetta_il_biotestamento-185545340/

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close