Stili di vita

Fumarne anche solo una al giorno aumenta il rischio cardiovascolare

Occorre smettere del tutto per azzerare il rischio

Chi fuma anche poco è comunque esposto a un alto rischio di malattie cardiovascolari,  e molto più alto di quanto finora creduto. Occorre smettere del tutto. Chi dice “ne fumo poche” rischia comunque tanto. Ecco i numeri di una ricerca condotta dal Cancer Institute dell’University College London.

Anche una sola sigaretta al giorno aumenta sensibilmente le probabilità di patologie coronariche e ictus. I ricercatori inglesi sono giunti a questa inaspettata conclusione dopo aver passato in rassegna i risultati di 141 studi sull’impatto del fumo sulla salute.

E’ emerso che per le malattie cardiovascolari non vale la stessa regola probabilistica applicabile ad altre patologie come il cancro ai polmoni. Il rischio di tumore, infatti, si riduce in maniera direttamente proporzionale al numero di sigarette fumate in un giorno. Poche sigarette, basso rischio. Non è così per le malattie cardiovascolari: fumarne anche solo da 1 a 5 al giorno rappresenta danni significativi alla salute.

Poche sigarette, alto rischio. In questo caso, cioè, la riduzione del rischio non procede di pari passo con quella delle sigarette. Chi è convinto di poter guadagnare in salute cardiovascolare passando da 20 sigarette al giorno a un paio o poco più, deve ricredersi perché la scusa del “tanto fa male, ma poco va bene” non funziona per proteggere il cuore.

Negli uomini una sigaretta al giorno incide per il 46 per cento sull’eccesso di rischio dovuto al fumo per malattie cardiache e per il 41 per cento sull’eccesso di rischio per ictus (per le donne i valori sono rispettivamente del 31 per cento e del 34 per cento).

Fumatore avvisato, fumatore mezzo salvato.

http://www.healthdesk.it/prevenzione/anche-paio-sigarette-giorno-possono-fare-male-cuore

www.lavocedelmiomedico.it

 

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close