Stili di vita

Vitamina D inutile prevenzione…?

Più utile muoversi che assumere farmaci

Chi ricorre agli integratori di vitamina D o di calcio, infatti, non riduce il rischio di fratturarsi un femore rispetto ai coetanei che ne fanno a meno. Lo studio proviene da Jia-Guo Zhao, ricercatore del dipartimento di chirurgia ortopedica dell’Ospedale di Tientsin in Cina che con un articolo su Jama sfata il mito della integrazione di vitamina D.

Chi ricorre agli integratori di vitamina D o di calcio, infatti, non riduce il rischio di fratturarsi un femore rispetto ai coetanei che ne fanno a meno. I 33 trial clinici che hanno coinvolto più di 50 mila persone con più di 50 anni di età che conducevano una normale vita sociale e non erano ospitati in case di cura o in altre strutture analoghe. Lo scopo era individuare l’associazione tra integratori e il rischio di fratture del femore, della colonna o di altre ossa.

Ebbene, in nessuna sperimentazione la vitamina D e il calcio presi singolarmente o in combinazione sono riusciti a dimostrare un’efficacia superiore al placebo nella prevenzione delle fratture ossee. La mancata associazione tra integratori e salute delle ossa è stata riscontrata sia negli uomini che nelle donne, indipendentemente dal dosaggio degli integratori o dalla presenza o meno di fratture precedenti nei partecipanti.

La conclusione è che migliorare lo stile di vita, svolgendo regolare attività fisica, prendendo abbastanza sole e correggendo la dieta è probabilmente più importante che assumere gli integratori.

http://www.healthdesk.it/prevenzione/meglio-camminata-sole-che-integratori-prevenire-frattura

www.lavocedelmiomedico.it

 

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close