Normativa

Risposta ad una lettera al Secolo XIX

Parli chi ha conoscenza della materia; altrimenti meglio restare zitti.

Ci sentiamo in dovere di rispondere alla lettera al Secolo XIX del 11.02.18 a firma Giuseppe Peroni. Innanzitutto ci congratuliamo con il lettore per la sua gagliarda salute: il fatto di non aver avuto bisogno del Medico per 20 anni ci fa solo piacere. Tuttavia se il Sig. Peroni dovesse mai essersi ammalato nel frattempo giunge spontanea la riflessione: o si è curato da solo oppure è andato a pagare qualche Sanitario pur di bypassare il proprio Medico di Fiducia che neppure conosce. Come ha già risposto al giornale il nostro Presidente Provinciale FIMMG Dr. F.Prete, il fatto che il signore abbia un Medico che non ha mai voluto incontrare è veramente come avere un certificato elettorale e strapparlo perché “non interessa”. Libero di farlo.

Tuttavia ci preme ricordare al signore in questione che gli ambulatori di Medicina Generale che Egli non frequenta, sono in verità affollati di cittadini, malati, cronici, occasionali, bisognosi di consigli, cure, rassicurazioni, incoraggiamenti, conferme… aiuto in senso generale. AIUTO. Le persone che vengono da noi Medici di Medicina Generale vengono a chiedere AIUTO per qualcosa. Perché siamo rimasti l’unico baluardo gratuito di una prestazione professionale. Perché quello che fa il Medico di Famiglia non lo fa più nessun’altro.

Quindi se il signor Peroni non vuole andare dal suo Medico, faccia pure, ma prima di pontificare su argomenti che probabilmente non conosce, abbia la bontà di frequentare qualche ambulatorio medico (per esempio proprio quello del suo Medico) e dopo averlo fatto venga a dirci se è sempre vuoto, se non ci va nessuno, se i malati e i cronici e tutti quelli che hanno bisogno di cure fanno come lui, ignorano totalmente la questione.

www.lavocedelmiomedico.it

 

www.lavocedelmiomedico.it

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close