Normativa

2/3 dei Medici di Famiglia siciliani in pensione entro il 2026

Stanchi di ripeterlo, ma prima o poi qualcuno ascolterà a livello regionale. O no?

Entro i prossimi 8 anni andranno in pensione i due terzi dei medici di famiglia in servizio in questo momento in Sicilia. E le nuove leve vengono formate col contagocce. I numeri parlano chiaro e sono quelli dell’ente previdenziale dei medici Enpam, passati ai raggi X da Luigi Galvano, segretario regionale della Fimmg.

Entro 10 anni andranno in pensione nell’Isola 2.897 medici curanti su quasi 4.100 in servizio. Una situazione abbastanza simile accade anche nel campo dei pediatri di base, dove in 5 anni dovrebbe andare in pensione la metà degli specialisti, ma le scuole di specializzazione non sfornano un numero sufficiente a coprire il ricambio generazionale, malgrado la denatalità compensi in parte questo problema.

I corsi di formazione triennale di Medicina generale mettono a bando in Sicilia solo un centinaio di posti all’anno. Risultato: fra dieci anni si avranno poco più di un migliaio di nuovi medici di famiglia a fronteggiare un ben più cospicuo turnover, con la fascia di popolazione anziana che cresce.  Il fabbisogno dei corsi di formazione è di almeno 150 posti all’anno, ma due anni fa erano solo 80. L’anno scorso l’appello è stato in parte recepito e sono stati banditi 120 posti. Per il 2018 si aspetta in questi giorni il decreto di autorizzazione del ministero della Salute.

http://www.fimmgnotizie.org/web/html/client.aspx?did=176&nid=18913

www.lavocedelmiomedico.it

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close