Stili di vita

Più ti muovi e meno rischi

Anche se geneticamente sfavorito

L’esercizio fisico puo’ essere il modo migliore per mantenere il cuore sano e funziona anche per le persone con una predisposizione genetica per le malattie cardiache.

Queste, in estrema sintesi, le conclusioni di uno studio pubblicato sulla rivista Circulation. I ricercatori hanno analizzato i dati riguardanti circa mezzo milione di persone e hanno rilevato che una maggiore forza di presa, piu’ attivita’ fisica e una migliore idoneita’ cardiorespiratoria sono tutti associati a un ridotto rischio di infarti e ictus, anche tra le persone con una predisposizione genetica alle malattie cardiache. Per le persone con un rischio genetico intermedio per le malattie cardiovascolari, quelle con una forza di presa piu’ forte sono risultate per il 36 per cento meno a rischio di sviluppare malattia coronarica e avevano una riduzione del 46 per cento del rischio di fibrillazione atriale rispetto a coloro con lo stesso rischio genetico ma con presa piu’ debole.

Tra gli individui ritenuti ad alto rischio genetico per le malattie cardiovascolari, alti livelli di fitness cardiorespiratorio sono stati associati a un rischio inferiore del 49 per cento di sviluppare una malattia coronarica e un rischio inferiore del 60 per cento per la fibrillazione atriale. “Il principale messaggio di questo studio e’ che essere fisicamente attivi e’ associato a un minor rischio di malattie cardiache, anche se si ha un alto rischio genetico”, ha detto Erik Ingelsson, autore principale dello studio e professore di medicina alla Stanford University School of Medicine in California.

http://www.fimmgnotizie.org/web/html/client.aspx?did=176&nid=19021

www.lavocedelmiomedico.it

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close