Normativa

Le risposte mancanti…

...a margine dell'incontro del 15/06/18

A margine dell’incontro di oggi “Il modello ligure, la centralità del paziente, l’agenda sul futuro” in Sala Quadrivium ci preme esporre le considerazioni che volentieri avremmo voluto condividere con le Autorità a nome di tutto il direttivo Fimmg-Genova:

  • Si parla di centralità del cittadino ma già dal programma si vede l‘ospedale come centralità quando questo concetto era già messo in discussione negli anni 80.
  • Per SSRP possiamo sempre intendere che si parla di Servizio Sanitario Regionale Pubblico oppure si vuole significare “Partecipato” o forse parlando chiaramente vogliamo dire  “Privato“?
  • I Medici di Medicina Generale non detengono la Verità assoluta ma vorrebbero essere ricordati non solo nei momenti di crisi, vicino ai ponti prefestivi, nelle ricorrenze festive canoniche o durante le epidemie influenzali.
  • Se le risorse fossero realmente investite sul territorio probabilmente riusciremmo ad ottenere dei risultati concreti: Fascicolo Sanitario: a che punto siamo? Messa in Rete di MMG, Pediatri, sumaisti, Pronto Soccorso, Continuità Assistenziale? Lo diciamo da anni e siamo inascoltati. Ancora adesso (siamo nel 2018) il Medico di Famiglia non può accedere alla Anagrafe Vaccinale. Perché? La imminente carenza (drammatica) di Medici di Famiglia: non se ne parla. Come si pensa di fare? Siamo già oltre la linea di non-ritorno. Implementazione delle borse di studio per la Medicina Generale: un assordante silenzio ne sta decretando l’inesistenza. E ancora: Continuità Assistenziale con sedi decorose, turnazioni adeguate e congruo rapporto medico/pazienti, sicurezza degli operatori. Non abbiamo sentito parlare degli ambulatori di Medicina Generale aperti 12 ore al giorno, due per distretto e di festivi con MMG e Medici del triennio. Perché? Tanto che ne parliamo.
  • Tutto ciò significa, esponendo in maniera sintetica: meno parole e più fatti.
  • La Medicina Generale Genovese e ligure è pronta da tempo; grida le proposte da tempo ma resta piuttosto inascoltata. Sarà il vento di scirocco che porta via le parole.

www.lavocedelmiomedico.it

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close