Normativa

Una Regione che non collabora: la Liguria

Ancora una volta i Medici lasciati soli (e maltrattati).

Se gli aeroplani cadono non sempre è colpa dell’equipaggio. Solitamente si pensa al capitano. Se in una classe la maggioranza degli scolari è bocciata, il maestro deve porsi delle domande.

La polemica innescata dalla  Regione Liguria nei confronti della Medicina Generale oltre ad essere di livello basso è pure sgradevole ma soprattutto sta demotivando l’intera classe medica territoriale facendo perdere entusiasmo e voglia di fare. La stragrande maggioranza dei Medici di Famiglia genovesi e liguri si sta impegnando come non è mai accaduto prima e sta dando il massimo. Duole ricordare che fra i decessi da Covid di Medici, la maggior parte è costituita da Medici di Medicina Generale.

Allora: è indiscutibile che siamo tutti nella stessa barca e che sicuramente chi sta al timone ha i suoi problemi. Però: la comunicazione tra “capitano” e “equipaggio” è stata TOTALMENTE assente. I Medici di Famiglia hanno avuto tutte le informazioni nel corso dell’intera pandemia unicamente da canali come Facebook, chat professionali e mail tra colleghi. Le centinaia (centinaia) di mail giunte dalla Regione hanno solo creato confusione e disorientamento.

La parte politica ha avuto un anno di tempo per prepararsi ma come al solito si è mossa con i suoi comodi tempi e nonostante i proclami pubblici circa l’organizzazione, i Medici possono solo constatare che di organizzato non c’è molto. Confusione, disguidi, mancanza di comunicazione, indifferenza da parte di Amministrativi e politici che scaricano le colpe su altri (i Medici sono un facile bersaglio) servono soltanto a pulire una coscienza.

Se possiamo riassumere tutto quanto sta accadendo attualmente con una sola parola, questa è COLLABORAZIONE. Noi Medici ci siamo e non abbiamo fatto proclami pubblici. Ma siamo in grado di toccare da vicino i nostri pazienti e siamo in grado di far sapere loro dove sta la realtà. O la politica si decide a collaborare oppure la Medicina farà sempre più fatica a lottare in questa pandemia. Abbiamo avuto già abbastanza morti: è ora che la politica si interessi di più ai cittadini e finalmente pensi guardando lontano. I Medici sanno benissimo cosa significhi prevedere l’evoluzione di una malattia. E questa mancanza di collaborazione da parte della politica è una malattia molto seria. Le cui conseguenze possono essere gravi, soprattutto per i cittadini.

www.lavocedelmiomedico.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Close